News

AVVISO: Riapertura dei termini delle procedure pubbliche di selezione per la copertura a tempo pieno e indeterminato mediante mobilita' volontaria ex art. 30 del d. dlgs. N. 165/2001

Si comunica la riapertura dei termini della procedura di mobilità volontaria per la copertura, a tempo pieno ed indeterminato, di:

  • N. 4 posti di Istruttore profilo Amministrativo, categoria giuridica C
  • N. 1 posto di Istruttore profilo Tecnico, categoria giuridica C
  • N. 1 posto di Esecutore, categoria giuridica B/1.

I testi integrali dei bandi sono disponibili nella sezione del sito, "Bandi e Concorsi – Concorsi", paragrafo Avvisi.

Avviso: proroga per l'inserimento dati anagrafico-reddituali

Si informano gli assegnatari, che sono stati diffidati ad adempiere alla compilazione della scheda anagrafico-reddituale in riferimento all'anno 2016, che i termini di inserimento online dei dati sono stati prorogati fino al 2 Maggio 2018.

AVVISO di RINVIO della seduta pubblica del 4 Aprile, gara per i Comuni di Bari, BAT e Province - Lavori di manutenzione

Si comunica che la seduta pubblica, prevista per il 4 Aprile,  per l'apertura delle buste contenenti la documentazione amministrativa della gara:
"Comuni di Bari, BAT e Province - Lavori di manutenzione da eseguirsi all’interno delle singole unità residenziali e non residenziali oltre che alle parti comuni degli edifici costituenti il patrimonio immobiliare dell’Arca Puglia Centrale per la durata di 24 mesi"
é rinviata al giorno 11 Aprile p.v. alla stessa ora.

Appalti Pubblici “Protocollo d’intesa tra Arca Puglia Centrale e Forum della Legalità Area Metropolitana di Bari”

Il giorno 16 marzo, alle ore 12,00, presso la sede di Bari dell’ Arca Puglia Centrale, in via Francesco Crispi 85/A, sarà firmato dall’Amministratore Unico dell’Arca Dr. Giuseppe Zichella e dal Presidente del Forum della Legalità dell’Area Metropolitana di Bari Dr. Vito Savino il protocollo d’intesa in materia di concessioni e appalti pubblici di lavori, forniture e servizi.

Dopo il Comune di Bari e il Comune di Ruvo di Puglia, Arca Puglia Centrale è una delle più importanti stazioni appaltanti della Regione che si appresta a firmare un Protocollo per garantire legalità, correttezza, trasparenza, in materia di concessioni e appalti pubblici di lavori, forniture e servizi.

Si rendono operative le indicazioni del nuovo codice degli appalti (Decreto Legislativo n. 50 del 18 aprile 2016) che impegnano le Pubbliche Amministrazioni ad una nuova politica del lavoro fondata sulla parità dei diritti, sulla qualità del lavoro e una maggiore certezza di prospettive occupazionali, che solo una politica di qualità negli appalti può garantire.

Tutto questo è il frutto di una condivisione tra l’Amministratore di Arca Puglia Centrale e Forum della Legalità per la promozione nei bandi di gara tipo e nei capitolati di appalto di adeguate misure coerenti con la nuova disciplina, per assicurare un’efficace attività di controllo sugli appalti pubblici aventi ad oggetto lavori, servizi, forniture.

Il Protocollo prova ad implementare le norme del nuovo codice con 15 prescrizioni operative che tendono a ridurre fortemente i criteri di discrezionalità in capo alla stazione appaltante con la regolamentazione del “management risk”, di modo che l’Ente possa analizzare i fattori di rischio corruzione, individuando le contromisure necessarie.

L’introduzione della obbligatorietà per la stazione appaltante, in questo caso Arca Puglia Centrale, della clausola sociale da inserire nei cambi di appalto, garantisce continuità occupazionale dei lavoratori interessati da un cambio tramite il loro passaggio alle dipendenze del nuovo operatore. La clausola prevede, tra l’altro, l’obbligo per l’aggiudicatario di dare applicazione ai contratti collettivi di settore stipulati a livello nazionale, territoriale o aziendale dai sindacati comparativamente maggiormente rappresentativi.

Obiettivo del protocollo d’intesa è quindi quello di favorire una competizione giocata sui fattori d’innovazione e qualità dell’organizzazione del lavoro e non già sulla precarizzazione e sulla compressione del salario.

Questo sito utilizza cookie tecnici anche di terze parti necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Informativa estesa. Cliccando sul pulsante in basso si acconsente all’uso dei cookie.

Per visualizzare l'informativa estesa o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie Per saperne di piu'

Approvo